Art, Photo & Fashion

08:10:00



Buonasera dolcezze! Il forum delle malvestite insiste nel perseguitare il mondo dei fashion bloggers e noto anche una certa ostilità ad accettare che la moda non è sempre uno specchio di puro egocentrismo utile solo alla nostra autocompiacenza personale, ma, come insisto nel sostenere, è un meraviglioso mondo in grado di accomunare diverse passioni, come l'arte e la fotografia (i miei appunto principali interessi), mostrando al mondo ciò che siamo, chi siamo e come meglio amiamo esprimere la nostra identità...insomma un gioco meraviglioso di connessione tra le arti attivato dallìinteressante meccanismo che è la nostra fantasia, perchè i fashion bloggers non si limitano ad imitare, ma sfruttano la moda per raccontarsi...
e la moda non è solo una bella maglietta...voi, come me, sapete il lavoro che c'è dietro lo scatto di una foto espressiva, l'angolazione adatta a mostrare al meglio ciò che vogliamo condividere, la scelta delle foto più rappresentative, e anche la vena artistica che compare nella scelta dei colori, nello sviluppo di un outfit che appaia singolare e descrittivo, nella messa a punto di un set...non siamo persone superficiali e standardizzate, condividiamo semplicemente un mezzo per comunicare...E per noi il fashion va oltre la semplice apparenza. Per quanto mi riguarda inserisco l'arte e la fotografia tra i miei principali interessi (sono diplomata in arte-sezione architettura, prossima alla laurea in graphic design e in possesso di titolo di fumettista professionale), non una semplice passione momentanea, ma un vero e proprio stile di vita che ben si mescola con la mia voglia di apparire...
E il video, naturalmente realizzato da H&M, il mio guru, è la miglior spiegazione, nonchè la piu rapida, che ho trovato a supporto di questo mio post...

You Might Also Like

6 commenti

  1. Cara Mixel, anziché liquidare tutto con un "touchèe" (dando implicitamente ragione a chi non era d'accordo con te sul significato dei fashion blog), non sarebbe stato meglio se tu avessi risposto argomentando ciò che pensi anche con quelli del forum? Non so, ma questo intervento-frecciatina, mi sa tanto di risposta stile "sonosoloinvidiosi", e questa cosa personalmente mi dispiace dato che tu sei stata l'unica a metterti in gioco rispondendo in prima persona; questo potrebbe portare a pensare che allora la tua sia stata un'autoironia di facciata, come una captatio benevolentiae per arruffianarsi "il nemico" (scusa, rido da sola per il termine :P).
    Non so, da Malva a me avrebbe fatto piacere se tu avessi condiviso le motivazioni di questa tua passione spiegandole, parlando dei tuoi studi, o semplicemente parlando dell'innegabile voglia d'apparire che spinge a creare un blog di questo tipo con sincerità, e non con pretenziosa artificiosità come fanno in molti (troppi).
    Detto questo, voglio invitarti a non prenderla sul personale, e a non "legartela al dito"; la satira su un fenomeno di costume come i fashion blog è una cosa inevitabile, naturale, divertente e fidati...Vi fa molta, mooolta pubblicità.
    Con simpatia (sinceramente),
    Fraulein Claire
    P.S: W la signora Leonida!

    RispondiElimina
  2. tranquilla Freulein Claire, io non mi sono legata nulla al dito e la mia non è autoironia di facciata, mi sono messa in gioco in prima persona appunto per condividere le mie ragioni, e sul forum è proprio quello che ho fatto, in più ho scritto questo post ispirata innanzi tutto da questo video, e poi per il fatto che ho notato che dal forum arrivano centinaia (e non esagero) di visite, quindi il mio messaggio sarebbe stato sicuramente letto da un vasto pubblico appartenente al forum nonchè da altre fashion blogger che potrebbero quindi dire la loro ed essere coinvolte nell'argomento...tutto qui. Io non sono affatto offesa, e anzi, come ho gia detto,sono ben lieta di sentire opinioni diverse dalla mia, ritengo importante il dialogo su ogni fronte

    RispondiElimina
  3. Cara Mixel, ti ringrazio per la risposta.
    Apprezzo l'importanza che dai al dialogo, e dunque vorrei chiederti, spinta da pura curiosità, che cosa intendi quando dici che i fashion bloggers sfruttano la moda per raccontarsi.
    Nella fashion blogsfera io vedo solo tanto conformismo. Tutto mi sembra uguale, una copia della copia della copia. Vedo i soliti leitmotiv che si ripropongono e che rafforzano lo stereotipo del fashion blogger: vestiti di Zara, vestiti di H&M, foto coi Macarons di Ladurèe, bracciali e orecchini di Tiffany, qualche Luis Vuitton e qualche 2.55 dalla più o meno dubbia autenticità e via dicendo. E dunque...Che cosa racconta un abbigliamento scopiazzato da copie di copie di altri abbigliamenti? La stessa catena di H&M "copia" i modelli dei grandi stilisti per riproporli a basso costo a una fetta di acquirenti più alta, alla così detta massa. Che racconto ne può venire fuori allora?

    P.S: Sai una cosa? Leggendo il tuo iter accademico-professionale, mi permetto di farti questa domanda: hai mai pensato di disegnare e pubblicare dei tuoi bozzetti, che mostrano i vestiti che vorresti avere, gli accessori che vorresti vedere sulle passerelle? Insomma, creare qualcosa di "tuo". Sarebbe bello, o almeno, io da lettrice percepirei in modo sensibilmente maggiore la tua interpretazione riguardo alla tematica della moda.
    Osare non significa necessariamente mettersi un cerchietto coi pennacchi, magari lo si può fare anche mettendosi più in gioco "di testa", che di outfit ;)

    Fraulein Claire

    RispondiElimina
  4. ciao Claire, non necessariamente un abito deve essere visto fine a se stesso, come addosso ad un manikino, la bellezza dello stesso sta nel modo di portarlo, nell'espressione che traspare da una foto dove quell'abito è il portagonista...la scelta di completo dice molto sul gusto di ki lo indossa, e il gusto è un gran veicolatore di emozioni a mio parere. Trovo che il colore, la forma, il tessuto e il taglio di un'abito siano dettagli importanti ke determinano la scelta dello stile e lo stile si lo specchio perfetto di ciò che siamo o piu spesso, di come vogliamo apparire...e l'apparenza è la prima cosa che uno sconociuto nota passandoci accanto per strada per questo credo ke l'apparenza sia la prima fonte di dettagli...e un abito è sicuramente il primo dettaglio dell'apparenza...Per quanto riguarda miei bozzetto: hai visto ke ho dedicato un post alle mie crezioni? E poi, io non volgio fare la stilista ma la visualising, un mestire che sfrutta la moda per attrarre l'attenzione, ma non la crea...semplicemente ci gioca...come faccio io qui :-)

    RispondiElimina
  5. Ho capito :). Non ho visto il post sulle tue creazioni, rimedio!
    Grazie ancora per le risposte.

    Buona notte :)

    RispondiElimina
  6. figurati, è stato un piacere..notte notte :-)
    ps: le mie creazioni le trovi qui: http://www.mixelchic.com/2010/12/handmade-by-elena.html

    RispondiElimina

THANKS FOR YOUR COMMENTS

Popular Posts

Like us on Facebook

Instagram @ElenaPalieri_Officiale