Non è crisi, è cambiamento: impara a ripartire da zero, outfit incluso

04:18:00

Non è crisi, è cambiamento: impara a ripartire da zero | Ti hanno detto che c'è la crisi, che entro marzo 2015 ricomincerai a vedere una ripresa economica. Lo sai che non è vero? Almeno se per ripresa economica intendi un ritorno alle condizioni di vita e lavoro alle quali sei abituato. Non torneranno i contratti stabili, nè il posto fisso, nè le agevolazioni professionali storiche nè i benefit aziendali che conosci. Devi abituarti all'idea che la ripresa economica non dipende tanto dalle mosse di governo quanto da TE


Non siamo in crisi, siamo in un periodo storico di rivoluzione e cambiamento; siamo come i Luddisti, che nell' '800 combattevano contro le macchine per reclamare il diritto al lavoro, rubatogli dalle invenzioni meccaniche della rivoluzione industriale. Non attaccarti al passato, rivoluzione non significa decadenza.  

Sono cambiate le tue esigenze, sono cambiate le tue aspettative e le tue abitudini, è cambiato il tuo rapporto con la tecnologia e con la comunicazione, la tua quotidianità è cambiata e così i tuoi obiettivi. Impara ad accettare che cambi anche il settore professionale e non stare ad aspettare che qualcuno venga a bussare alla tua porta.

Fatti trovare pronto e consapevole dei tuoi obiettivi. 

Ti hanno insegnato che ad un certo punto è nato il web. Poi ti hanno insegnato che con il web potevi interagire e tu hai conosciuto il web 2.0 
Oggi devi imparare a fondere il vecchio ed il nuovo per trovare il giusto equilibrio: sia chiama web 3.0 

Hai bisogno di Internet per poter mantenere contatti, lavorare, interagire con persone lontane e mantenerti informato eppure hai la necessità anche di un ritorno al contatto umano, più fisico e diretto.

Sfrutta il passato per costruire il futuro, il web 3.0 è la metafora che più si avvicina alla rivoluzione in cui stai vivendo: trova il tuo equilibrio tra ciò che ti manca da ieri e ciò di cui hai bisogno oggi, studia la tua nicchia, trova il tuo mercato, il tuo pubblico, la tua strategia. E proponiti.

Impara a parlare di cose difficili in modo facile

Impara ad attingere da cose esistenti ma a trasformarle e a trasformarti

Impara a lavorare su te stesso e a pretendere il massimo e fai di te stesso un brand

Impara ad essere un Leader:  umile quando serve e dolcemente autoritario, pronto a sporcarsi le mani per aiutare il team ma consapevole del suo valore e capace di dimostrarlo alla squadra.

Ti hanno detto che c'è la crisi, io invece ti dico che si chiama cambiamento, vuoi sapere perchè? Perchè ci sono cascata anche io.

Nel 2013 lavoravo ancora come Account in agenzia di comunicazione, dopo la Laurea e diverse esperienze tra Marketing, Visualising, GDO e prima ancora lavoretti vari da studentessa spiantata, con il sogno di un posto fisso ed eterno di Art Director presso un'agenzia pubblicitaria.

Verso maggio 2013, quasi allo scadere del mio contratto presso l'agenzia, Andrea Corrado (Marketing Manager Rappresèntati), mi contattò proponendomi di lavorare insieme su Mixelchic, allora blog amatoriale ma con un discreto seguito ed un buon pacchetto di aziende affiliate (e poi c'è ancora chi dice che i blog non servono a niente ... mah ...), ampliando la vision oltre che sulla moda anche sul settore moto (passione comune) con un progetto già in fase embrionale. 

Anche i motori avevano bisogno di essere comunicati in chiave più emozionale e meno tecnica, da qualcuno che li vivesse solo sulla base dell'esperienza estatica di guida, viaggio e avventura e non solo dalle riviste di settore.

Ho detto si. E da maggio 2013 la mia vita è cambiata completamente: sono ripartita da zero.

Ho aperto una società insieme ad Andrea integrando nuovi giovani disposti a credere con noi in questa rivoluzione, ho trasformato Mixelchic in attività Business con la partnership Mixelchic-Rappresèntati, ho acquisito nuovi clienti, mi sono destreggiata (maldestramente) tra burocrazia e pratiche di gestione aziendale per la prima volta. Ho sbagliato, ho fatto scelte giuste, ho rischiato (budget di partenza: ZERO), ho studiato, ho stretto mani, amicizie, contatti e collaborazioni. 

A ottobre 2013 il progetto Hypertailored è stato ufficialmente presentato, ho aperto i miei orizzonti al settore automotive: Ducati, Mercedes, Fiat, BMW e Lamborghini oltre ai fashion partners già consolidati. 
Love Ambush ha scelto me per la nuova campagna internazionale (grazie Franco e Roberta), Mercedes-Benz mi ha coinvolta attraverso le figure di Johanne e Paolo, Smart mi ha contattata per essere ospite alla prima del Road Show a Milano e via su questa strada (ed è proprio il caso di dirlo ... )

Uno stimolo grande che mi ha aperto nuove strade

Sono arrivate le docenze, le conferenze e i riconoscimenti pubblici

A giugno 2014 Mixelchic è stata eletta tra le case history di successo come start up 2014 nell'imprenditoria giovanile settore Comunicazione al Festival del Lavoro, con una tavola rotonda della Politica Italiana.

A ottobre 2014 ho potuto tenere un discorso (mi tremano ancora le gambe al pensiero) a Palazzo Isimbardi a Milano (sede della Regione) sull'evoluzione della comunicazione e sul ruolo di Mixelchic nella "Nuova Comunicazione" 3.0

Mixelchic è stata confermata tra i nomi delle aziende presenti alle Conference Expo 2015 (Oddio!!!)

Una serie di eventi insomma che non avrei mai immaginato nemmeno lontanamente. Eppure ho lavorato su me stessa, mi sono messa in gioco e ho fatto dei cambiamenti. Ho lasciato il certo (ormai un po' stantìo) per l'incerto, nuovo. 

Il mio non è un consiglio a lasciare un posto di lavoro stabile per buttarsi chissà dove, attenzione, ma uno stimolo a rinnovarti, a non soccombere ai cambiamenti. 

A partire dalla Comunicazione c'è bisogno di emozione. Questo spiega la crescita del fenomeno Blogger, figure non necessariamente qualificate (ma una conoscenza è sempre gradita accidenti!) ma capaci di parlare alle persone in modo semplice. Di raccontare invece che spiegare.

L'aumento del fenomeno Blogger, dell'approccio al web 3.0 e la mia breve storia, sono sicuramente lo specchio di un' Italia che sta accettando il cambiamento.

Sei pronto a cambiare anche tu e a metterti in gioco?

Sii pronto a FARE. AGIRE. Devi trovare la tua dimensione, la comfort zone non esiste più, devi imparare a:

Desiderare | Visualizzare | Pianificare | Decidere ed Agire

 Non stancarti di imparare cose nuove sul tuo mondo che cambia e vedrai che cambierai con esso. 

Sarebbe come salire da una scala mobile che scende, difficoltoso e inutile. Meglio assecondare la giusta direzione e farla propria, e quella scala la salirai correndo. 

Poniti nuovi obiettivi (non più di 3 all'anno), visualizzali, pensali in positivo ("VOGLIO DIVENTARE", non "vorrei smettere di essere"), che siano tangibili e realizzabili.

Basta un colpo di testa ed un cambio di look, conservando quel pezzo di passato che ti rappresenta (la mia giacca in pelle) ma con qualcosa di nuovo di ti faccia sentire più grande (la mia tuta bianca in seta, unconventional per me) e vedrai che inzierai il tuo percorso per ripartire da zero

E vincere ;) 

Fammi sapere mi raccomando!
Un augurio ed una forza grande per te
Elena

Outfit by H&M | H&M Divided

You Might Also Like

4 commenti

  1. Passo per un saluto veloce,
    buon weekend bellezza!

    BABYWHATSUP.COM
    Tenta la fortuna con il mio nuovissimo D&G GIVEAWAY

    RispondiElimina
  2. che brava! .... sono senza parole!!!
    quasi mi vergogno a linkarti il mio ultimo articolo nel blog :(
    ti seguirò molto volentieri! :)

    baci

    www.thetrendysoul.com

    RispondiElimina
  3. Non devi assolutamente vergognarti di nulla invece! Sei forte perché hai avuto la grinta, il coraggio e la creatività per cominciare, continua a coltivare la tua passione con le tue doti e capacità e arriverai in alto! Vedrai ;)
    Un abbraccio
    Elena

    RispondiElimina

THANKS FOR YOUR COMMENTS

Popular Posts

Like us on Facebook

Instagram @ElenaPalieri_Officiale